HomeattualitàPolese e Braia: “Poste Italia garantisca i servizi in Basilicata”

Polese e Braia: “Poste Italia garantisca i servizi in Basilicata”

“Chiediamo alla Giunta regionale di assumere una posizione e chiedere a Poste italiane di rivedere i propri piani aziendali considerato che la Basilicata è avviata verso il ritorno alla normalità in quasi tutti gli altri settori”

“Come purtroppo era ampiamente prevedibile la fase attuale di gestione del contagio da Covid 19 è contraddistinta da una serie di difficoltà a tutti i livelli che complicano non di poco il ritorno alla normalità. E’ anche il caso di Poste italiane con il livello di funzionalità degli sportelli territoriali che è ben lungi dall’essere sufficiente”.

Lo dichiarano il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese, e il capogruppo di Italia viva, Luca Braia, che riferiscono: “ci stanno arrivando segnalazioni da numerosi Comuni lucani di disservizi più o meno gravi da parte delle Poste”.

“In particolare – sottolineano Polese e Braia – in molti piccoli Comuni gli uffici postali, nonostante il lockdown si sia concluso da tempo, continuano a svolgere una attività di apertura molto diradata. Ci sono paesi in cui l’ufficio postale apre una sola volta a settimana, mentre in altre realtà più grandi sono gli uffici periferici a garantire i servizi solo in alcuni giorni della settimana spesso anche con orari ridotti”.

“Per questo – continuano Polese e Braia – considerato che la Basilicata fortunatamente è una regione a basso livello di contagio, chiediamo a Poste italiane di garantire in tutta sicurezza un servizio puntuale su tutto il territorio lucano. Considerata inoltre – aggiungono – la chiara presa di posizione da parte dei sindacati proprio in queste ore con crescenti preoccupazioni anche per ulteriori chiusure estive chiediamo alla Giunta regionale di assumere una posizione e chiedere a Poste italiane di rivedere i propri piani aziendali considerato che la Basilicata è avviata verso il ritorno alla normalità in quasi tutti gli altri settori. Nei prossimi giorni – comunicano i consiglieri di Italia viva – presenteremo anche una interrogazione specifica su questo tema”.

Articoli popolari

Banner 300 x 600