Psr, erogati 8 milioni a 1.037 beneficiari del comparto agroalimentare

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Cultivated land in a rural landscape at sunset

Continua senza sosta l’erogazione delle risorse comunitarie in favore del comparto agroalimentare da parte della Regione. Da ultimo, attraverso l’approvazione del kit decreto n. 95, sono stati liquidati 8.108.939,98 euro per 1.037 beneficiari del Programma di sviluppo rurale della Calabria.

“Come da indicazioni del Presidente Santelli – afferma l’Assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo – sin dall’insediamento della giunta regionale ci stiamo adoperando, insieme al Dipartimento Agricoltura ed all’organismo pagatore Arcea, per garantire al comparto la liquidità necessaria a portare a compimento i progetti degli imprenditori agricoli calabresi, pur in un periodo segnato dalla difficile situazione economica scaturita dall’emergenza Covid 19”.

Precisa l’Assessore: “Oggi abbiamo liquidato poco più di 8 milioni destinati a sostenere sia le misure a investimento sia quelle a superficie del Psr Calabria 2014-2020, che tra i PSR italiani, in questa congiuntura drammatica, spicca per capacità di spesa. Nel contempo stiamo già lavorando alla nuova programmazione dei fondi comunitari, che dovrà necessariamente partire con il piede giusto, mettendo da parte gli intoppi burocratici del passato per favorire la crescita delle filiere e delle aziende e la promozione dei tanti prodotti di qualità che i nostri territori possono vantare”.

Nello specifico, il kit 95 comprende i pagamenti di misure strutturali, tra cui la misura 4 “Investimenti in immobilizzazioni materiali”, alla quale sono destinati 3.415.882,10 euro, e la misura 6 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese” (256.702,05 euro).

Sostegno anche alla forestazione (misura 8 “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste”) con 712.622,35 euro, ai Gruppi di Azione Locale (misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale Leader”) con 387.184,40 euro, ed ai comuni i, attraverso la misura 7 “Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali”, con 142.363,34 euro. Un’altra fetta di risorse è riservata alle misure a superficie: 2.080.721,77 euro per la misura 10 “Pagamenti agro – climatico – ambientali”; 735.149,30 euro per la misura 11 “Agricoltura biologica”; 378.314,67 euro per la misura 14 “Benessere degli animali”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Le Sardine rappresentano una della novità più importanti degli ultimi

Abbiamo denunciato fin troppo spesso le incredibili condizioni del campo

speranza

“Secondo il piano contrattuale, nel primo trimestre noi dovremmo ricevere

brambilla

Si allontana il rischio che la riforma degli enti locali,

Ha a cuore la crescita di tutte le giovani speranze

È pronto il piano Operativo di Roma per il rientro

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.