HomeattualitàRECOVERY PLAN, PER L'ITALIA SI AVVICINA LA PRIMA TRANCHE DI PREFINANZIAMENTI

RECOVERY PLAN, PER L’ITALIA SI AVVICINA LA PRIMA TRANCHE DI PREFINANZIAMENTI

La prossima settimana la Commissione europea darà il via libera ai primi piani nazionali di ripresa e resilienza

Lo ha annunciato ieri la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, nel suo intervento in plenaria a Strasburgo, confermando l’accelerazione dei tempi di valutazione dei piani che poi passeranno al vaglio del Consiglio che li dovrà approvare entro un mese. Se l’Italia dovesse risultare, come sembra pressoché certo, nel primo lotto dei piani approvati, avrebbe diritto a ricevere entro luglio il 13% di prefinanziamenti, ossia 25 miliardi di euro.

Tra giugno e luglio Bruxelles lancerà sui mercati le prime tre emissioni obbligazionarie, con le quali inizierà a raccogliere le risorse per finanziare il fondo per la ripresa da 750 miliardi totali, 209 dei quali sono destinati all’Italia. Proprio il nostro Paese, insieme forse solo al Portogallo, ha rispettato tutti i paletti imposti da Bruxelles tra cui quello della presentazione del PNRR entro il 30 aprile, grazie al grande lavoro preparatorio svolto fino a febbraio dal governo Conte 2.

Alla faccia di quelli che si lamentavano che eravamo indietro!! Non dobbiamo mai dimenticare il ruolo decisivo svolto da Giuseppe Conte a luglio scorso, quando, al termine di un negoziato lungo e faticoso, portò a casa un accordo storico per l’Italia sul Recovery Fund. Ora l’Italia può ripartire e il Movimento 5 Stelle c’è e sarà presente per garantire che siano spesi nel miglior modo possibile. Con Conte.

Mauro Coltorti 

giornalista per un giorno

Articoli popolari