Recovery, su tavolo leader proposta compromesso di Michel

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
europarlamento_

Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, per tentare di convincere l’Olanda sulla ‘governance’ dei piani nazionali del Recovery Plan, avrebbe messo sul tavolo una proposta di compromesso che contempla, a quanto si apprende a Bruxelles, la possibilità che i versamenti dalla Recovery and Resilience Facility, cuore del piano per la ripresa, vengano interrotti nel caso in cui non ci sia consenso tra i governi.

Si tratterebbe di una sorta di freno d’emergenza, anche se non è ancora chiaro di quanti Paesi ci sarebbe bisogno per azionarlo (l’Olanda vorrebbe che ne bastasse uno, cosa che però darebbe a ciascuna capitale una sorta di diritto di veto sui piani degli altri 26, con il serio rischio di una paralisi del piano, che invece, per essere efficace, dovrebbe essere anche azionabile in tempi relativamente rapidi). A risolvere la disputa sarebbe chiamato il Consiglio Europeo, massimo organo politico dell’Ue.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

vaccino

Vaccini nel Lazio, per l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato –

Sarah Hijazi, attivista Lgbt allora 27enne, assieme a un amico

È impressionante la campagna di menzogne scatenata contro una persona

L’assessore: bene operazione della Procura di Milano su tentativi di

mafia

Dalle ultime indagini della Guardia di Finanza, in Toscana è

elezioni

Ecco i punti della riforma pensata da PD e 5

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.