Usa-Cina: Biden accusa il governo cinese di collaborazione nei cyber attacchi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
microsoft..

L’amministrazione Biden ha accusato il governo cinese di collaborare con bande criminali per commettere attacchi informatici diffusi, incluso uno su Microsoft quest’anno che ha colpito decine di migliaia di organizzazioni

Le dure critiche dell’amministrazione Biden sono state fatte insieme a una coalizione di alleati, tra cui Ue, Regno Unito, Australia, Canada, Nuova Zelanda, Giappone e Nato. Un alto funzionario dell’amministrazione americana ha dichiarato che il ministero della Sicurezza dello Stato cinese “utilizza hacker per condurre operazioni informatiche non autorizzate a livello globale, anche per profitto personale”. Le loro operazioni “includono attività criminali, come estorsioni cibernetiche, criptovalute e furti alle vittime di tutto il mondo a scopo di lucro”.

L’annuncio, scrive il Wall Street Journal “è l’azione più significativa dell’amministrazione Biden fino ad oggi in merito alla campagna di attacchi informatici della Cina contro il governo degli Stati Uniti e le società americane”. Un’azione “che spesso coinvolge lo spionaggio di routine dello Stato nazionale e il furto di preziose proprietà intellettuali come la tecnologia navale e i dati sui vaccini contro il coronavirus”.

Parole dure anche dalla Nato, che in un documento relativo anche alla vicenda del software israeliano Pegasus, dice: “Riconosciamo le dichiarazioni fatte da Alleati, come Canada, Stati Uniti e Regno Unito, che assegnano la responsabilità per la compromissione dei server Microsoft Exchange alla Repubblica Popolare Cinese. In linea con il recente comunicato del vertice di Bruxelles, invitiamo tutti gli Stati, compresa la Cina, a rispettare i loro obblighi e impegni internazionali e ad agire in modo responsabile all’interno del sistema internazionale, anche nel settore informatico”.

Il Consiglio Nord atlantico riafferma inoltre la sua disponibilità a “continuare un dialogo costruttivo con la Cina, basato sui nostri interessi, su questioni importanti per l’Alleanza, come le minacce informatiche, e su sfide comuni”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

lavoro

Le luci e le ombre del mercato del lavoro italiano

Dopo vent’anni la Virtus Bologna conquista lo scudetto di basket

Ha vinto il Sì. Era prevedibile, dopo dieci anni di

Arte e amicizia nel segno della scultura. Potrebbe essere il

meluzzi

Roma – “Non sono opinioni di Zangrillo, sono fatti sotto

Il Napoli batte 1-0 la Lazio e vola nelle semifinali

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.