Virus, Berlusconi: «Dal governo norme confuse. Così non ci sarà mai una vera ripartenza»

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
berlusconi

Fase 2, movida, Mes, Ue e disegni egemonici della Cina. È un Silvio Berlusconi a tutto campo quello intervenuto stamane a Mattino 5 su Canale 5. Sulla ripartenza post-virus il Cavaliere fa sconti a Palazzo Chigi. «La confusione delle norme e delle indicazioni date dal governo, certamente non aiuta», dice infatti l’ex-premier sottolineando la «responsabilità» di cui sta dando prova «la maggioranza degli italiani». Berlusconi vede «una grande voglia di ripartire», ma anche «una responsabile attenzione ai pericoli». A maggior ragione, spiega, occorre evitare gli «eccessi» da parte di «ragazzi, che si comportano in modo pericoloso». Da qui l’appello a governo e sindaci a vigilare affinché «la movida fuori dai locali non si trasformi in una bomba sanitaria».
«Molti imprenditori hanno scelto di non riaprire»

Ma non è solo la paura del virus a rendere problematico l’avvio della Fase 2. Molto vi contribuiscono, secondo Berlusconi, anche «le prescrizioni del governo». Per rispettarle, sottolinea, i proprietari di bar e negozi «sono costretti a veri e propri salti mortali». Tanto è vero che molti hanno preferito non riaprire. È uno stato d’animo che l’imprenditore Berlusconi comprende più di ogni altro. Ed è soprattutto in questa veste che indica cinque obiettivi immediati per andare incontro al lavoro autonomo: «Semplificazione burocratica», contributi a «fondo perduto da versare subito», sospensione «del prelievo fiscale fino a fine anno», cassa integrazione «a chi ne ha diritto» e saldo dei debiti da parte dello Stato in favore delle imprese che vantano verso la P.a. crediti per oltre 60 miliardi di euro.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Ospite del TG4, l’Avvocato braidese Alberto Rizzo, Direttore Generale della

gelmini

“In settimana cabine di regia con Cts, presto dl Sostegni

calcio

Novità in arrivo per la Coppa Italia Nel corso del

La crisi del sistema dei rifiuti della Capitale ha assunto

Quando Lucio Battisti fece ascoltare le sue canzoni a Mogol,

Roma e Milano sono nella top ten delle città del

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.