HomeattualitàConfindustria Cosenza, Morra diserta assemblea: “Non siedo con indagati e prescritti”

Confindustria Cosenza, Morra diserta assemblea: “Non siedo con indagati e prescritti”

Il presidente della commissione antimafia: “Se per gli industriali questo non è un problema, ne prendo atto. Il vero problema è che il tessuto produttivo non riesce più a capire che o si sta con il bianco o con il nero”

Il presidente della commissione antimafia, Nicola Morra, ha spiegato il motivo del forfait all’assemblea di Confindustria Cosenza: ci sono prescritti e indagati. “Ieri – racconta Morra durante la Summer School Ucsi a Casal di Principe – ho telefonato al presidente di Confindustria Boccia, avvisandolo che non sarei andato all’assemblea 2019 in programma a Cosenza in occasione del passaggio di consegne tra il vecchio e nuovo presidente della locale associazione degli industriali. Perché avrei dovuto partecipare con il mio attuale sindaco, che ambisce ad essere il candidato alla presidenza della Regione ma è prescritto e indagato, e con il governatore della Calabria interessato da altre vicende?”. L’esponente del M5s chiarisce: “Ho difficoltà e non mi siedo con soggetti che non solo sono indagati ma anche prescritti, e hanno sul capo la richiesta di rinvio a giudizio”. Ma Morra lancia una stoccata pure a viale dell’Astronomia: “Se per Confindustria questo non è un problema, ne prendo atto. Il vero problema è che il tessuto produttivo non riesce più a capire che o si sta con il bianco o con il nero, perché con il nero non si scherza”. L’amara chiosa di Morra: “Questo è un Paese dove per questioni culturali c’è una certa indulgenza, che purtroppo è diventata quotidiana”. Ma non è una novità.

giornalista per un giorno

Articoli popolari