HomeattualitàDa Mobike a Movi. Ma Firenze ha ancora molto da pedalare

Da Mobike a Movi. Ma Firenze ha ancora molto da pedalare

Mobike “diventa italiana”, è la notizia di oggi. Un servizio rilevato da Idri BK, presente anche sul territorio del Comune di Firenze.

Abbiamo appreso di come negli ultimi 18 mesi l’azienda, ora proprietaria del servizio di noleggio, abbia sviluppato una nuova flotta elettrica da “offire”, che comprende diversi modelli di biciclette, monopattini e mezzi a due rote (oltre a mezzi coperti, anche per le consegne a domicilio).

La Giunta della nostra città si vanta del ruolo che avremmo in termini di smart city e nuove tecnologie. Quindi apprendiamo della nuova notizia con un sorriso, ricordando alcuni elementi.

Il Sindaco aveva annunciato biciclette elettriche entro fine 2019: invece se va bene per la fine dell’anno arriverà il bando, per vedere questo mezzo a primavera 2020.

Per i monopattini ci si era impegnati a sperimentarli e a redigere un bando avanzato, secondo un voto espresso nel 2019 dal Consiglio comunale durante gli ultimi mesi della precedente consiliatura (su proposta di Firenze Riparte a Sinistra). Si è deciso di non dare seguito alla cosa, temendo il pericolo del nuovo mezzo…

Quindi la “nuova Mobike”, che si chiamerà Movi, a Firenze può darsi abbia poco da offrire, rispetto alla sua “nuova flotta”.

Anche se è presto per essere certi e per questo abbiamo depositato oggi un’interrogazione…

giornalista per un giorno

Articoli popolari