HomeRegioniemilia romagnaFratelli d'Italia: fermare il "caro bollette"

Fratelli d’Italia: fermare il “caro bollette”

“C’è il rischio di effetti gravissimi non solo a danno dei cittadini ma anche delle PMI, circostanza questa che potrebbe pregiudicare la ripartenza economica per effetto di un incontrollato aumento dei costi delle forniture energetiche”

La Regione si attivi affinché il governo eviti in toto l’aumento delle bollette.

A chiederlo, in una risoluzione, è Fratelli d’Italia, che ricorda come “è previsto per l’anno in corso un aumento dei costi delle forniture energetiche stimato in misura pari al 40% per l’energia elettrica e al 30% per la fornitura gas; analogo trend è stimato anche per l’anno 2022, con conseguente allarme per la tenuta sociale del sistema Italia”.

Da qui la risoluzione per impegnare la Giunta “a farsi parte attiva con il ministero dello Sviluppo economico affinché siano adottate misure di contenimento dei costi energetici eliminando dalle componenti della bolletta stessa gli oneri di sistema intesi come corrispettivi destinati alla copertura di costi per attività di interesse generale pagati dai clienti finali e ad attivarsi nei confronti del governo affinché siano adottate nelle competenti sedi europee azioni concrete volte a ripristinare le corrette forniture di gas metano da parte dei paesi produttori, evitando che una contrazione della produzione porti a ulteriori aumenti di prezzo”.

Fdi, inoltre, chiede che siano predisposte “apposite iniziative a favore delle PMI per fronteggiare il rincaro delle bollette energetiche, sostenendo in tal modo la ripresa economica generale”.

(Luca Molinari)

Articoli popolari

Banner 300 x 600