Tom Hanks scrive a bimbo bullizzato perché si chiama Corona

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
hanks

Tom Hanks ha scritto una lettera e ha inviato in regalo una macchina da scrivere di marca Corona a un bambino australiano vittima di bullismo a causa del suo nome. Il piccolo di 8 anni, infatti, si chiama Corona De Vries, e quando l’attore e la moglie Rita Wilson hanno contratto il coronavirus, ha scritto loro una lettera nella quale manifestava preoccupazione per la loro salute e nello stesso tempo raccontava all’interprete di ‘Forrest Gump’ e ‘Salvate il Soldato Ryan’ di essere preso in giro dai compagni di scuola che lo chiamavano “coronavirus”. “Sono molto triste e arrabbiato quando mi chiamano così”, ha scritto il ragazzo.

La risposta di Tom Hanks non si è fatta attendere e ha inviato al piccolo una lettera che inizia con “Caro amico Corona, la tua lettera ha fatto sentire me e mia moglie benissimo! Grazie, sei un buon amico e gli amici fanno stare bene quando si è giù”. Assieme alla lettera, Hanks ha inviato al ragazzo una macchina da scrivere di marca Corona, della quale ha postato la foto sul suo profilo instagram: “Fatti spiegare da qualcuno come funziona – ha scritto l’attore – e usala per riscrivermi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Uguaglianza: 10º anniversario dell’entrata in vigore nell’UE della Convenzione delle

POVERTA

La pandemia mondiale oltre ad aver portato alla povertà assoluta

PAROLARIO, Festival della letteratura Diciannovesima edizione LA CURIOSITA’ COMO –

Il ministro della Salute Roberto Speranza ieri è riuscito a

Un inganno dei democratici. Perché lui, Donald Trump, al coronavirus

CODACONS: OMS SI PRONUNCI ANCHE SU SIGARETTE SENZA COMBUSTIONE DI

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.