Rifiuti, FI: positivo incontro di Arena e parlamentari con prefetto Roma

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
rifiuti

“Il fallimento della gestione rifiuti nella Capitale non può essere un problema da scaricare su Viterbo e la sua provincia. Grazie al sindaco Giovanni Arena che si è fatto portavoce della Tuscia ed oggi con i parlamentari del territorio ha incontrato il Prefetto di Roma per denunciare una situazione preoccupante che non può proseguire oltre la data del 30 luglio.  Il Prefetto Piantedosi, che ringraziamo per aver colto subito l’importanza della richiesta incontrando immediatamente la delegazione, ha concordato con Arena sulla necessità di trovare soluzioni alternative recependo totalmente il grido di allarme di un territorio che viene evocato troppo spesso dagli organi regionali soltanto per trovare soluzioni ai problemi di Roma. Ci aspettiamo quindi un segnale chiaro e immediato su questa vicenda, la auspicata nomina ad esempio di un Commissario che trovi soluzioni alla situazione degli impianti su Roma che l’attuale amministrazione non ha evidentemente saputo gestire. Forza Italia è in prima linea in questa battaglia di civiltà e saremo pronti a sostenere l’amministrazione di Viterbo e quelle della provincia in ogni iniziativa futura in tal senso”.

Così in una nota il coordinamento Forza Italia Città di Viterbo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

gentiloni

Next Generation Eu è “una decisione straordinaria”, presa per affrontare

Si conclude, venerdì 31 maggio alle 18 presso il Saloncino

Potranno presto cominciare, a Paceco, i lavori per recuperare la

distefan

L’effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva che porta a sopravvalutare

Da lunedì 19 aprile riaprirà il Real Bosco di Capodimonte

SANREMO, CODACONS REPLICA E CHIARA FERRAGNI: SE VUOLE ESSERE MODELLO

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.