HomeattualitàVeneto, Zaia: "Preoccupati per risalita contagi, se pur lenta"

Veneto, Zaia: “Preoccupati per risalita contagi, se pur lenta”

Siamo preoccupati per la risalita dei contagi, se pur lenta

Lo ha sottolineato il presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel punto stampa, in cui ha spiegato che “stiamo entrando in una fase critica dal punto di vista stagionale, con il virus influenzale che ha spesso gli stessi sintomi del Covid, l’umidità che fa da aerosol naturale e le basse temperature: tutto giova alla diffusione del virus. Se non usiamo la mascherina aumentiamo la diffusione del contagio”.

“Oggi la situazione è sotto controllo dal punto di vista ospedaliero grazie all’effetto del vaccino – ha spiegato Zaia -, abbiamo l’84% dei veneti che si sono vaccinati o hanno intrapreso il percorso vaccinale. Stiamo raschiando il fondo del barile: perché c’è una quota di chi non può vaccinarsi ma c’è anche una quota di chi non si vuole vaccinare. Il virus è presente, siamo in pandemia”.

E Zaia ha quindi sottolineato che “lo screening serve, abbiamo potenziato la macchina dei tamponi: arriviamo a oltre 100mila test al giorno, il che aumenta l’incidenza dei positivi, ma è fondamentale”

giornalista per un giorno

Articoli popolari