Il Governo Conte sta mettendo in pericolo la salute delle nostre Forze di Polizia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
sbarchi

Il Governo Conte sta mettendo in pericolo la salute delle nostre Forze di Polizia, impegnate a fronteggiare l’emergenza sbarchi in Calabria e Sicilia. E’davvero una vergogna. Per colpa della politica dei porti aperti messa in atto da #Pd e #M5S, nonostante il Covid-19 sia ancora in circolazione, le nostre donne e i nostri uomini in divisa rischiano di essere contagiati da chi arriva illegalmente in Italia pagando gli scafisti. E, di conseguenza, temono a loro volta di trasmettere il virus a colleghi e familiari. E’ una situazione di una gravità inaudita. Per questo vorrei sapere dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgerse se il Governo sta tutelando l’incolumità delle nostre Forze dell’Ordine oppure è impegnato solo a salvaguardare quella degli extracomunitari e degli scafisti. Se fosse stato attuato il blocco navale che Fratelli d’Italia con la sua leader Giorgia Meloni chiede da anni, oggi potremmo garantire una maggiore sicurezza per tutti mettendo fine ad un business, quello dell’immigrazione clandestina, che non conosce crisi
#blocconavale #fratelliditalia #edmondocirielli

Edmondo Cirielli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Con i suoi 25 anni di storia, la fiera torinese

Danilo Toninelli, senatore del M5S, è intervenuto ai microfoni della

Roma  – I finanzieri del Comando Provinciale di Perugia hanno

“Abbiamo iniziato a produrre i primi vaccini tre settimane fa

# Al via “UKin…Tour” l’iniziativa itinerante dell’Ambasciata britannica nei comuni

La pandemia da Covid-19 si ripercuote anche sul caro-vacanze, complici

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.